CONSENOR

José Araujo de Souza

Nel paese di Consenor
che è a nord della Terra
tra un meridiano immaginario e qualsiasi parallelo,
il tempo è mite, mite, le giornate sono serene
e le notti – oh, le notti sono vere meraviglie.
Stellato, con una luce quasi soprannaturale.
Le giornate a Consenor non durano ventiquattr’ore
e i minuti sono tanti secondi quanti sono necessari
per avere una giornata perfetta.
Non ci sono orologi per asservire il tempo.
Consenor è un paese pieno di verde e blu,
dove un popolo fugge da altri luoghi,
non si sa dove.
Lì, i nomi sono appropriati per le occasioni
e qualsiasi cittadino può essere chiamato José
o Giovanni o Alcibiade e il momento successivo
essere Peter, Strauss, Shersmann o semplicemente
essere anonimo.
Tutti gli abitanti di Consenor sono bambini.
Lì non esiste un’età cronologica
perché non c’è né tempo regolamentato né regolamentato
da calendari o tacche.
Quando qualcuno muore, sarà naturale,
perché non c’è gelosia, invidia o desiderio incontrollato,
nessun motivo per ferire o essere ferito in Consenor.
Quindi la morte in Consenor non è mai una punizione,
È solo un premio che paghi per vivere
per tutta la vita
in pace, nel paese inesistente di Consenor.

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Foto do Google

Você está comentando utilizando sua conta Google. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s